31 luglio 2002

 

Massima del giorno (rubata ad Angie) ;-)

***********************************
* "e` inutile versare ruhm... *
* nu strunz nun addiventa babba'" *
***********************************


eh eh eh
PDP

30 luglio 2002

 

Eccomi qui


ci sono anche io, sono Angie, grandissima appassionata di cucina.
Mi occupo della stessa per "supereva".
In questo periodo sono in trasferta forzata in Penisola Sorrentina, e con la calma e la tranquillita' di questi posti mi sto dilettando a cucinare per la mia famigliola :-)
A propo' proprio ieri ho preparato il "Vitel Tonne'", e su consiglio del macellaio di qui, l'ho cotto senza legarlo, ma avvolgendolo nella carta da cucina ( o in un panno, almeno cosi' diceva lui), perche' il "pezzo di carne" non deve soffrire legato.
L'ho cotto con una cipolla steccata con chiodi di garofano, bacche di ginepro, vino bianco, aceto e sedano.
E' venuto benissimo :-)

Angie

18 luglio 2002

 

Grazie di cuore...

Eccomi qua. Il titolo la dice lunga. Voglio pubblicamente ringraziare la Signora Pellegrini di Roma per le parole di incoraggiamento nei nostri confronti e per aver apprezzato il lavoro dello staff di Cibitalia (Silvia e io!). E' vero, siamo di poche parole (non c'è mai abbastanza tempo), non ci fregiamo di tanti fronzoli (non ci sono mai abbastanza soldi), non sventoliamo ai quattro venti il nostro curriculum.
Abbiamo solo cuore e passione per il nostro lavoro, attenzione per i nostri clienti.
Se poi i nostri clienti comprendono che dietro allo schermo non c'è una multinazionale della niueconomi e nemmeno misteriosi faccendieri sbruffoni e senza scrupoli, ma semplicemente una famiglia perbene che fa il suo mestiere allora noi ci sentiamo ripagati di tante (ma tante) amarezze.

Grazie e alla prossima.

PDP

17 luglio 2002

 

E-Commerce, come creare fiducia on-line

Ho trovato questo interessante articolo di "Salvatore Romagnolo" che parla di FIDUCIA ON-LINE.
Secondo uno studio di Web Watch, solo il 26% degli utenti Internet ha fiducia nei siti di e-commerce.
Leggetelo e fatemi sapere se rientriamo nei parametri da lui citati.
CLICCA QUI per leggere l'articolo.

Saluti a tutti.
PDP


08 luglio 2002

 

...SE LO DICONO LORO...

Due anni fa dilagava l'entusiasmo verso tutto ciò che si richiamava alla net-economy. Poi, con la fine di molte dot.com e dei loro fantasiosi modelli di business, sono subentrate la disillusione più nera e l'autocritica generalizzata.
Oggi bisogna stare attenti a non buttare via nulla, perché la new economy resta comunque una bella realtà, viva che cresce e presenta opportunità che bisogna saper cogliere per quanto ridimensionata.
Lo stato delle infrastrutture e della connettività, il mercato dei capitali e lo stato dei servizi e del business online, questi i parametri che Daniele Gerundino, amministratore delegato di MATE prende a riferimento per analizzare l'effettivo sviluppo della net economy in Italia.
Mah, sarà!
Se lo dicono loro...

04 luglio 2002

 

FRITTO MOSTRO

Curiosi di sapere come viene prodotto l’Olio di semi, quello, per intendersi, dove annegano quintali di patatine e fritture di pesce (rigorosamente congelate) che tanto piacciono ai nostri bambini?
Et voilà:
- Prima di tutto occorre un solvente che tiri via dai semi l’olio. Si usa la benzina, che presenta il trascurabile incoveniente di produrre sostanze tipo resine e gomme che andavano bene per la mummificazione dei faraoni ma che il nostro stomaco non sopporta tanto bene.
- Si aggiunge quindi un nonnulla di acido fosforico per spazzar via le gomme prodotte dalla benzina. A questo punto si è ottenuto un olio ottimo per tirare a lucido le padelle di rame e le cornici d’argento. Occorre quindi ridurne l’acidità.
- Ci soccorre la soda caustica, che trasforma il nostro lucidante in un eccellente bagnoschiuma per le pelli secche.
- Trattiamo il bagnoschiuma con acqua tecnologica (?) per eliminare la saponificazione e magicamente otteniamo un olio che per odore, densità e colore, assomiglia a quello appena tirato fuori dal motore di un trattore.
- Fase della decolorazione: si fa con terre attivate da acido cloridrico. Cioè acido muriatico. Si separano i fanghi colorati ed ecco che il nostro olio assume l’aspetto dell’olio alimentare. Odore e sapore però lasciano molto a desiderare.
- E quindi che si fa? Si mette il deodorante, è chiaro! Poi si aggiunge l’acido citrico per eliminare il sapore raccapricciante e gli eventuali residui di sapone. Questi precipitano sul fondo dando vita al miglior detersivo per piatti che abbiate mai sperimentato. Il resto è quello che finisce in bottiglia e poi in padella.

Fantahorror culinario? Terrorismo gastronomico? No. E’ il normale ciclo produttivo dell’Olio di Semi e dell’Olio di Sansa. Il tutto rigorosamente A NORMA DELLE LEGGI VIGENTI. Ad onor del vero, si può anche produrre un ottimo olio di semi senza scomodare la chimica ma per semplice pressione. Ma i macchinari adatti allo scopo sono costosissimi e l'olio che se ne ricava è ancora più caro dell'olio d'oliva!
Buona frittura a tutti.

03 luglio 2002

 

SCIOPEURO...

Sciopero degli acquisti. Venerdi' 5 luglio alcune delle principali sigle che difendono gli interessi dei consumatori, hanno proclamato una giornata di sciopero. Motivo del contendere i rincari dovuti alla moneta europea. Nel libro nero anche i generi alimentari.
Per venerdi prossimo quindi, i Paladini dei consumatori, chiedono di astenersi da qualsiasi tipo di acquisto. Gli italiani obbediranno? Staremo a vedere. Voi cosa ne pensate?

02 luglio 2002

 

LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI?

Pensavo che ormai i giochi fossero fatti e la lunga, estenuante battaglia a colpi di denunce, ricorsi e arringhe, si fosse finalmente risolta, per una volta, a nostro favore. Mi riferisco alla questione "PARMIGIANO".
Credevo di aver inteso che la parola PARMIGIANO non potesse essere più utilizzata da chi non ne fosse autorizzato a pieno titolo. Mi sbagliavo? Girottolando per il WEB, per usare un linguaggio toscano, al dire il vero a me poco consono, ma che mi aggrada, ho trovato molti siti, che continuano indisturbati a vendere un simil-formaggio che definiscono Parmesan...
Date un'occhiata e fatemi sapere.
Cliccare qui ;-)
e anche qui :-)
Saluti a tutti, Pasquale

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

IMPORTANTE: Cucina & Ironia viene aggiornato senza alcuna periodicità, non rappresenta pertanto una testata giornalistica. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a cibitalia@cibitalia.com, verranno immediatamente rimosse.