07 luglio 2005

 

MADE IN...


Sulla scia della battaglia in difesa del Parmigiano e del Grana, vediamo quanti e quali altri prodotti tricolore sono oggetto di clonazioni.
Iniziamo dall'antipasto con l'offerta di una grande varietà di falsi salumi (prosciutti Parma Ham e San Daniele, salsicce calabrese o abruzzese, mortadella Bologna e Cacciatore made in USA., mortadella Milanesa prodotta in Cile o salame Milano argentino) e formaggi (Parmesao brasiliano, Regianito argentino, Reggiano e Parmesano sudamericani o Parmesan dagli Stati Uniti al Canada, dall'Australia fino al Giappone ma anche "Grana Pardano", "Grana Padana" o "Grana Padona", solo per citare le più colorite e smaccate spuntate negli Stari Uniti. e ancora Gorgonzola brasiliano, Robiola canadese, Fontina e Provolone argentini e il Tinboonzola australiano). E si prosegue poi con gli spaghetti alla bolognese, presenti nei ristoranti in tutto il mondo, tranne che a Bologna, magari conditi con pomodori San Marzano fatti crescere allo "splendido sole" della California e dell'"ottimo" Toscana Olive Plantation australiano. Per secondo sono acquistabili nei supermercati dei diversi continenti delle curiose salse pronte per pollo "alla milanese" o "alla toscana" la cui unica "autenticità nazionale" è millantata dalla raffigurazione sulle confezioni della facciata della Scala di Milano e di un paesaggio tipico toscano. Mentre, per un pranzo veloce è disponibile l'italianeggiante pizza "Pepperoni" senza peperoni ma con una sorta di salamaccio rossastro o quella con l'ananas, entrambe inesistenti nel nostro Paese. Ma, sorprese riguardano anche il contorno soprattutto se viene offerto Chioggia e Treviso radicchio cresciuto in Florida, condito con il Pompeian olive oil e l'Aged Balsamic Vinegar della California o altri aceti che evocano senza pudore nomi italiani. Tra i dolci attenzione ai cannoli e alle cassate fatte a base di smooth ricotta Perfect italiano prodotta in Australia o al tiramisu' con mascarpone del Wisconsin. E se per innaffiare il pasto i falsi "doc" in bottiglia non mancano (Dolcetto, Barbera, Sangiovese e Amarone australiani, Chianti, Sangiovese, Refosco, Barbera, Barolo californiani, ma anche Sangiovese e Chianti in fiasco con tanto di tricolore fatti in Argentina) a concluderlo per digestivo c'è la Grappa ottenuta in Sud Africa o il Marsala argentino. (coldiretti)

Commenti: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

IMPORTANTE: Cucina & Ironia viene aggiornato senza alcuna periodicità, non rappresenta pertanto una testata giornalistica. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a cibitalia@cibitalia.com, verranno immediatamente rimosse.