06 marzo 2004

 

...E la musica non cambia

1 Febbraio 1964, Festival di San Remo. Questa era la realtà.

Il primo febbraio, al festival di San Remo vince una canzone, ma ne domina anche un'altra. Una era il "Non ho l'età" l'altra "Una lacrima sul viso"
Il Paese si spaccò in due. Una parte, quelli del mondo della finanza davanti alla crisi, con Colombo e La Malfa in testa che facevano i profeti dell'Apocalisse, dissero che la Cinguetti aveva ragione, gli italiani "non avevano l'eta'", si stavano ubriacando di consumismo voluttuario senza averne i mezzi.

Mentre l'altra parte, gli "immaturi", chi aveva i libretti dall'alimentarista, le cambiali degli elettrodomestici, e conti vari da pagare e si era sacrificato a mangiare mortadella perchè gli avevano strombazzato che così bisognava vivere, spendere anche se non si aveva soldi in tasca, finito il sogno di "tutto e subito a rate", qualche lacrima gli spunto' sul viso davvero.

Il Paese iniziava un'altra fase, era finita la stagione delle vacche grasse, alimentate a cambiali, con i libretti in mano e il "segni". Era del resto finito anche il Segni vero, una paralisi in entrambi. E gli spalloni a Chiasso iniziarono a lavorare notte e giorno per i ricchi, avanti e indietro, a portare soldi in Svizzera. Diventò per molti perfino un mestiere. (Cronologia)

40 anni dopo.
Tanzi, Cragnotti, Berlusconi, recessione, depressione, San Remo, debiti, ricevute insolute, azienda non congrue. Hanno mescolato i fattori e cambiato qualche nome. Risultato? Stessa chiavica di sempre!



Commenti: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

IMPORTANTE: Cucina & Ironia viene aggiornato senza alcuna periodicità, non rappresenta pertanto una testata giornalistica. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a cibitalia@cibitalia.com, verranno immediatamente rimosse.