15 novembre 2003

 

Auto Aziendale

In riferimento al verbale N° xxxx del xxxx, si chiede di trasmettere entro 10 gg. i dati della patente dell'effettivo trasgressore o, in mancanza, i dati della patente dell'amministratore unico della società quale proprietario del veicolo. In difetto si procederà ai sensi dell'art. 180 comma 8 C.d.S. Questo quanto recita una missiva dei Vigili Urbani del comune di Sabaudia (LT) e indirizzata alla società della quale non sono il solo amministratore. Ora mi domando e dico: se l'amministratore non fosse in possesso di patente? Ammesso che l'amministratore sia in possesso di tale titolo, perchè deve pagare per l'infrazione di un rappresentante che guida un veicolo aziendale? Cosa succede quando il rappresentante o comunque il lavoratore con auto aziendale non è più alle dipendenze dell'azienda? A seguito dell'infrazione, constatata a mezzo autovelox, credo sia necessario tornare a fermare il veicolo. Se perdo punti elimino le auto aziendali e chi vuole lavorare utilizza la propria! Cazzo!



Commenti: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

IMPORTANTE: Cucina & Ironia viene aggiornato senza alcuna periodicità, non rappresenta pertanto una testata giornalistica. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a cibitalia@cibitalia.com, verranno immediatamente rimosse.