29 ottobre 2003

 

Meregalli & Marchesi Incisa della Rocchetta

Il problema o se volete il fenomeno (ingordigia) della distribuzione dei cosiddetti prodotti di qualità nella G.D. è già stato affrontato, senza risultati di rilievo, anzi opposti, dal sottoscritto diverso tempo fa. In un thread del nostro forum avevo anche sottolineato la scellerata decisione di Esperya di vendere la propria mercanzia alla Conad. Uno dei produttori che noi ed Esperya abbiamo in comune ha così replicato: Quote: A me comunque sembra interessante che la GD stia attenta alle richieste di qualità che vengono dalla base.
Altro problema di difficilissima risoluzione sta nel prezzo al pubblico della stragrande maggioranza di questi "prodotti di qualità", che i consumatori (facoltosi, si badi bene) sono costretti a pagare. Anche questo tema è stato affrontato in "Speculate, speculate"

Al riguardo, ho atteso, inutilmente, lumi!

Ora qualcuno, toccato, evidentemente, duro, nella cosa più cara, il portafogli, e nella dignità di enotecario, sembra dare segni di riscossa. Mi associo alle parole del collega, sotto riportate, e aggiungo: siamo noi la loro forza, senza di noi non avrebbero modo di esistere, abbiamo noi il coltello dalla parte del manico, USIAMOLO!!!!! Non acquistiamo più i prodotti di questi arroganti e arrivisti produttori. Io l'ho fatto! L'Agente di Meregalli è uscito dal nostro negozio a mani vuote e con la consapevolezza di non poter imporre un bel nulla, almeno a noi. Il Sassicaia disponibile sul nostro sito, è frutto di faticose ricerche ed il nostro prezzo di vendita, seppur elevato, è dettato solo ed esclusivamente dai costi di gestione. Non è possibile, almeno per noi, speculare su quei vini. Uno di questi giorni, devo chiedere inormazioni sulla fattibilità, pubblicherò il listino prezzi di MEREGALLI, dal quale tutti, in Italia, indistintamente, devono acquistare il famoso Sassicaia. Le somme, poi, le tirerete voi.
E' vero hanno avuto il grande merito di far conoscere e crescere un grande patrimonio italiano, che fino a qualche anno fa era soggiogato e schernito da quello francese, ma lo hanno fatto in modo del tutto elitario e quindi inutile per la maggior parte di noi.

Ricevo e volentieri pubblico.

Enoteca dei Mille
di Michele Detti
P.zza Garibaldi, 2
58054 Scansano (GR)
Tel. Fax. 0564/507252
Cell. 335/7557146


Scansano lì 28 ottobre 2003

All’ att.ne del Direttore Commerciale
Tenuta San Guido
Loc Capanne,27
57020 Bolgheri(LI)
e.p.c Sig.Giuseppe Meregalli
Via Visconti, 43
20052 Monza (MI)

Oggetto: complimenti per la scelta di mercato!

Spett.le Direttore,
Vorrei presentarmi, il mio nome è Michele Detti, sono il Titolare dell’Enoteca dei Mille, sita in Scansano (GR) e più precisamente in P.zza Garibaldi 2, sono Sommelier professionista e la mia grande passione non può che essere il vino e tutto il mondo che lo circonda. La mia è una Enoteca aperta da poco più di un anno e mezzo, all’interno è possibile trovare già oltre 400 etichette per mia scelta di mercato solo ed esclusivamente Toscane, fatta eccezione per i vini particolari come i passiti, le malvasie, i sauternes ecc. Tra i vini toscani ho cercato di selezionare le migliori aziende presentando quasi tutte le DOC e le DOCG, quindi certo non poteva mancare il Vostro famoso e ormai affermato Sassicaia.
Vi faccio presente che per ottenere sei bottiglie del Vostro importantissimo vino, ho dovuto comprare dal Vostro distributore Giuseppe Meregalli un importo totale di € 2.065,03 di altra merce, altrimenti non mi sarebbero state assegnate le sei bottiglie di Sassicaia. Tali condizioni di “ricatto” a me non piacciono anche se pur di avere un vino cosi famoso e importante ad un prezzo favorevole, ho ritenuto ugualmente opportuno investire nell’ordine e chiudere gli occhi.
Proprio qualche giorno fa, sono andato in un supermercato Superal a Grosseto e, consultando la loro guida d’acquisto prodotti, guarda un po’ chi ti trovo?……… IL SASSICAIA’99 ALLO SPLENDIDO PREZZO DI € 159,00.
A questo punto non posso che farle i miei complimenti Sig. Direttore, e sa cosa le dico…… intanto che nella mia Enoteca, i vini che sono nella grande distribuzione preferisco che non mettano piede, poi se proprio qualcuno mi richiede tale prodotto, faccio prima ad andare alla Superal acquistarlo con regolare fattura e rivenderlo a € 10,00 in più, tanto a quel punto, rischio poco, e non devo comprare merce in eccesso che non interessa alla mia clientela.
In ogni modo non si preoccupi Sig Direttore, sotto la bottiglia c’è una bella descrizione del prodotto e, addirittura, è segnalata la temperatura di servizio, il bicchiere in cui versarlo, nonché i giusti abbinamenti.
In ogni caso certi vini che ormai si vendono da soli, senza tante presentazioni e spiegazioni, è giusto farli commercializzare a tali supermercati. Noi che facciamo questo lavoro con cura e passione per avvicinare al vino di qualità un sempre maggior numero di clienti selezionati abbaiamo molta più soddisfazione a vendere vini di aziende meno note che alla fine allietano molto di più le serate e soprattutto senza troppo alleggerire i borselli dei nostri clienti.
Ah, dimenticavo i pezzi disponibili anche lì sono in quantità limitata: forse anche a loro sono toccate solo sei bottiglie per un ordine Totale di € 2.065,03 ??
Se permette un ultima cosa, alla Superal, ci sono anche dei reparti di abbigliamento ed oggettistica, settori nei quali potrebbero trovare spazio tutti i Vostri prodotti di Merchandising studiati appunto insieme a Meregalli per rendere ancor più unico questo prestigioso marchio.

Comunque con profonda stima
Porgo Distinti saluti
Michele Detti



Commenti: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

IMPORTANTE: Cucina & Ironia viene aggiornato senza alcuna periodicità, non rappresenta pertanto una testata giornalistica. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a cibitalia@cibitalia.com, verranno immediatamente rimosse.