19 giugno 2002

 

E LA COREA DI AHN JUNG-HWAN

E già... pensare che ce li coltiviamo perfino in casa...

La truppa azzurra forse non si merita che andiamo ad accoglierla a Fiumicino con il cesto dei pomodori, semmai una bella tirata d'orecchie per il Trappolone nazionale (ma si può SEMPRE giocare alla strenua difesa di uno striminzito 1 a 0?) e per i nostri eroi forse un po' troppo pagati perchè possano permettersi di fallire certe occasioni.

Ma di sicuro i miei complimenti più sinceri vanno al migliore in campo, il più efficace difensore coreano. Qualcuno però può spiegarmi perchè costui era tutto vestito di nero?

Ohibò, quattro anni sono lunghi... nel frattempo che si fa? Per giunta, oltre alla sindrome della vedovanza (da mondiale) dobbiamo sorbirci anche gli insulti e gli sberleffi di coloro che esultano alla nostra cacciata, salutata come un atto di giustizia, definendoci incapaci pieni di boria, vanesi, più attenti alla forma che alla sostanza, attori melodrammatici e via discorrendo. Divertitevi a leggere, ad esempio, i commenti dei nostri denigratori australiani.
Un caro saluto da Silvia e Pasquale

Commenti: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

IMPORTANTE: Cucina & Ironia viene aggiornato senza alcuna periodicità, non rappresenta pertanto una testata giornalistica. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a cibitalia@cibitalia.com, verranno immediatamente rimosse.